8 succulente e cactus commestibili

2 settimane ago · Updated 4 settimane ago

Succulente e cactus sono una delle piante più facili e più sorprendenti per prendersi cura di che si può avere nel vostro giardino di casa, ma lo sapevate che possono anche essere piuttosto una prelibatezza? In effetti, molti cactus e piante grasse sono commestibili e molto piacevoli al palato, che si tratti dei loro frutti, fiori o foglie carnose. Vuoi sapere quali sono le succulente e i cactus commestibili più sani e deliziosi? Unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde per scoprirlo.

Indice
  1. Dragon fruit
  2. Agave blu
  3. Fichi d'india
  4. Saguaro
  5. Aloe
  6. Sedum
  7. Portulaca
  8. Cactus a botte

Dragon fruit

Il cosiddetto frutto del drago non è altro che il frutto della pitaya, scientificamente chiamato Hylocereus undatus. Questo cactus è eccezionalmente bello ed è coltivato non solo per i suoi frutti ricchi, molto apprezzati, ma anche per il suo grande valore ornamentale. Sono sia cactus epifiti che terrestri in forma strisciante, raggiungendo fino a 10 metri di altezza, anche se quando viene coltivato per i suoi frutti rimane in una dimensione molto più controllata. La specie è molto longeva e se è ben coltivata si può iniziare a goderne i frutti dal secondo anno. Se volete saperne di più sul frutto del drago non perdetevi il Pitaya: cultivation.

Agave blu

Alcune specie di agave sono commestibili, anche se nessuna a questo proposito è famosa come l'agave tequilana, popolarmente chiamata agave blu. Il suo nome scientifico ti dà un indizio? Infatti, la tequila, un liquore apprezzato in tutto il mondo, proviene da niente di più e niente di meno di questa pianta. Questo è fatto dai gambi dell'agave, anche se questa non è l'unica parte commestibile: i suoi fiori sono anche molto apprezzati culinarily nella cucina messicana.

Fichi d'india

Alcuni dei cactus del genere Opuntia, meglio conosciuti come Nopales, sono anche commestibili. Queste sono piante che portano non solo frutti commestibili, ma anche molto ricchi e dolci, anche se è necessario essere molto attenti nella loro manipolazione, perché sono ricoperte di spine fini che si attaccano molto facilmente, quindi devi toccarle con guanti appropriati. I suoi steli sono anche commestibili, anche se è necessario rimuovere le spine in anticipo o bruciarle con una fiamma ossidrica, come alcuni hanno l'abitudine di fare. Questi pad sono tradizionalmente utilizzati nella cucina messicana. Ti consigliamo di leggere il Fico d'india Cactus: proprietà, benefici e controindicazioni per saperne di più su questo cactus.

Saguaro

Conosciuto come il cactus più grande del mondo grazie alla sua capacità di crescere fino a 20 metri di altezza, la Carnegiea gigantea è un vero e proprio spettacolo che chiunque può facilmente riconoscere come un'icona del deserto messicano. Questa pianta, che può vivere fino a 300 anni, dà origine a un frutto commestibile una volta maturo, anche se questo può richiedere interi decenni. La sua carne è anche commestibile, anche se il suo sapore non è molto piacevole.

Aloe

La prima cosa che dovrebbe essere detta sull'aloe qui è che, sebbene le loro proprietà benefiche siano più che conosciute, devi stare molto attento quando li ingerisci, perché alcuni di loro sono velenosi o tossici. Detto questo, tra le specie commestibili, la più adatta è l'Aloe barbadensis, che è anche la più comunemente usata in questo modo. Il suo gel ha effetti lassativi e può essere ingerito occasionalmente, anche se l'Agenzia europea dei medicinali insiste sul fatto che non dovrebbe essere assunto senza prescrizione medica e mai per più di una settimana. In questo articolo ti mostriamo come preparare il gel di aloe vera fatto in casa.

Sedum

Le foglie di tutti i tipi di Sedum sono commestibili. Queste piante, conosciute con i nomi di artiglio di gatto, immortelle, piede malvagio, pinillo o artiglio di lucertola, tra molti altri, sono un piccolo crasso perenne che cresce in aree rocciose e in terreni asciutti, attirando l'attenzione ovunque lo faccia. Le sue foglie vengono preparate in decapaggio o aggiunte come ingrediente in cucina, essendo un'ottima aggiunta in insalate o zuppe grazie al suo sapore pepato. Dovrebbe essere consumato con moderazione, bene in piccole quantità, in quanto ha effetti benefici, ma in eccesso è indigesto. Potresti anche essere interessato a questo articolo su Sedum sieboldii: cura e riproduzione.

Portulaca

Comunemente chiamata portulaca, la Portulaca oleracea è una pianta selvatica che appare spesso nei frutteti e nei campi, ed è anche coltivata come verdura. È una pianta utile per il giardino perché attira le api, le cui foglie vengono solitamente consumate crude e in insalata, anche se è comune anche saltarle. Queste foglie sono molto interessanti dal punto di vista nutrizionale, perché oltre ad essere ricche di vitamine e minerali, contengono una grande quantità di acidi grassi Omega 3, diventando una delle maggiori fonti di questo prezioso nutriente in tutto il regno vegetale e quindi un alimento particolarmente interessante per coloro che seguono diete vegetariane o vegane. Se vuoi scoprire di più su questa pianta selvatica, non perdere questo articolo sulla portulaca: proprietà e a cosa serve.

Cactus a botte

Questo caso è più un aneddoto o una risorsa per gli avventurieri che un cibo normale, ma il Ferocactus wislizeni, noto come il cactus a botte dell'Arizona, è una specie commestibile nella sua interezza, dai suoi fiori e carne ai suoi frutti e semi. I suoi unici inconvenienti sono, da un lato, le sue spine, che devono essere rimosse con cura e dall'altro, che il suo sapore non è molto piacevole per il palato umano, ma non si sa mai quando un avventuriero può trovarsi nell'emergenza di aver bisogno di alcuni nutrienti extra e qualche liquido in un viaggio attraverso il deserto. Ora che conosci le succulente e i cactus commestibili, ti consigliamo di leggere questo articolo di EcologiaVerde sulla differenza tra cactus e succulente.

Saverio Bianchi

Fan e appassionato di giardinaggio e fiori in generale!

Go up