Cura della lobularia marittima

4 settimane ago

La Lobularia maritima alyssum, o semplicemente ontano marittimo, è una pianta molto popolare tra gli appassionati di giardinaggio, soprattutto quando si tratta di riempire quei piccoli spazi vuoti nel giardino o dare un tocco di colore con alcuni vasi. In effetti, di solito è molto apprezzato perché questola pianta ha fiori molto decorativi perché sono molto piccoli ma anche molto abbondanti. Se vuoi conoscere la cura della pianta di ontano marittimo, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui offriamo una guida pratica sulla cura della lobularia marittima.

Indice
  1. Caratteristiche della lobularia maritima
  2. Posizione per la lobularia maritima
  3. Terreno e fertilizzante per l'alyssum
  4. Irrigazione del lobulare marittimo
  5. Potatura e altre cure
  6. Riproduzione della lobularia maritima

Caratteristiche della lobularia maritima

L'Alyssum maritimum, che è un altro nome scientifico che ha, è una pianta vivace molto comune del bacino del Mediterraneo, anche se attualmente si è già diffusa in molte più aree di clima simile. È di piccole dimensioni, con conseguente ciuffi alti 25 cm o meno. Spicca il fiore di ontano marittimo, che, sebbene di dimensioni molto ridotte, viene prodotto in quantità così grandi da nascondere completamente il resto della pianta. Appaiono in tarda primavera e, se le temperature sono abbastanza fresche, possono resistere a lungo. Normalmente, questi fiori sono bianchi, anche se ci sono varietà come la lobularia marittima viola, che dà origine a fiori di quel colore o una tonalità rosa. Potresti aver mai visto fiori di alyssum o lobularia in vendita per il consumo. Ma la lobularia maritima è commestibile? La verità è che lo è e, in effetti, i suoi fiori hanno un sapore che ricorda leggermente quello del miele e possono essere consumati senza il minimo problema. Inoltre, tra le proprietà di lobularia maritima ci sono quelle di aiutare ad eliminare la ritenzione di liquidi, oltre ad agire come antiossidante, analgesico e antinfiammatorio.

Posizione per la lobularia maritima

L'alyssum è una pianta che ha bisogno di molto sole, quindi la sua posizione dovrebbe essere sempre all'aperto, in una zona ben soleggiata. In effetti, l'ideale è posizionarlo in pieno sole. Tuttavia, dal momento che è una specie che ha bisogno di temperature temperate, potrebbe essere troppo freddo o troppo caldo nella tua zona perché la pianta si sviluppi correttamente. In effetti, è anche possibile che entrambe le cose accadano rispettivamente nelle stagioni fredde e calde. Per questo motivo, alcune persone scelgono di avere la lobularia maritima al chiuso. Si tratta di una decisione rischiosa che richiederà di prestare grande attenzione alla pianta e di collocarla in un'area il più illuminata possibile, avendo sempre cura dell'effetto lente di ingrandimento delle finestre e dei vetri.

Terreno e fertilizzante per l'alyssum

Uno dei punti più importanti per il pavimento lobulare è che offre il miglior drenaggio possibile. Per questo motivo tende ad apprezzare suoli calcarei o sabbiosi. Non è esigente riguardo ai nutrienti, quindi non ha bisogno di un substrato o di un terreno con una grande quantità di materia organica. Una miscela come quella che di solito consigliamo, con torba, humus di vermi e fibra di cocco, oltre alla perlite, fornirà le proprietà e le sostanze nutritive necessarie per lungo tempo. Detto questo, all'aperto la pianta probabilmente non avrà bisogno di fertilizzante, mentre in un vaso è consigliabile aggiungere un po ' di fertilizzante una volta al mese nella stagione calda, soprattutto per migliorare la fioritura.

Irrigazione del lobulare marittimo

La lobularia è molto resistente alle siccità purché si trovi in un clima temperato, richiedendo non troppe irrigazioni. Tuttavia, di fronte alle estati calde sarà necessario fornire annaffiature molto più frequenti, soprattutto se vogliamo che la pianta sviluppi la sua spettacolare fioritura. Pertanto, potrebbe essere necessario innaffiare ogni 24 o 48 ore a seconda della temperatura. Naturalmente, come sempre, è molto importante stare attenti e non irrigare il terreno, il che danneggerebbe notevolmente la pianta. Ti consigliamo anche di leggere questo post su Quando innaffiare le piante.

Potatura e altre cure

Queste piante non hanno bisogno di potatura più della manutenzione, cioè rimuovendo le foglie e i fiori secchi o appassiti con forbici ben disinfettate. È anche una pianta resistente ai parassiti e solo i funghi saranno un problema se lo innaffierai troppo. Se i funghi appaiono non disperare, perché qui puoi scoprire diversi fungicidi fatti in casa.

Riproduzione della lobularia maritima

La solita cosa è moltiplicare questa pianta per semi o per talea. Si consiglia di piantare i semi della lobularia maritima in un semenzaio, all'inizio della primavera, per poi trapiantare le piantine germinate nella loro posizione finale. Preparare un semenzaio con il substrato che abbiamo descritto sopra, in un piccolo contenitore come una tazza di plastica o yogurt, con fori di drenaggio. Seminare un massimo di due semi per contenitore, quindi coprirli con circa 1 cm di substrato. Innaffia abbondantemente con uno spruzzatore che non rimuova troppo il substrato e posiziona il semenzaio in un luogo ben illuminato, anche in pieno sole all'esterno. In circa 15 o 20 giorni, se non ci sono problemi e si mantiene il substrato umido, dovrebbero germinare. Nel caso delle talee lobularia maritima, la solita cosa è tagliarle dopo la fioritura, quando si sono già asciugate. Tagliare un ramo di buone dimensioni e aiutare il radicamento coprendo la base con l'ormone radicamento o radicamento biologico fatto in casa. Pianta il tuo taglio in una pentola con il substrato giusto e già annaffiato. In circa quattro settimane, il taglio dovrebbe aver radicato con successo, dando origine a una nuova pianta sana e indipendente.

Saverio Bianchi

Fan e appassionato di giardinaggio e fiori in generale!

Go up